Domenico Brusasorzi

Domenico Brusasorzi, Ritratto di Pase Guarienti

Domenico Riccio detto il Brusasorzi o Brusasorci (15161567) è stato un pittore italiano di stile manierista, proveniente da Verona. È considerato un precursore di Paolo Veronese ed uno degli innovatori della pittura veronese del Cinquecento.

Dopo essere stato apprendista del padre Agostino (col quale convisse sempre in contrada S. Stefano a Verona), fu allievo di Giovan Francesco Caroto. Pur restando legato alla scuola veneziana, forti furono le influenze di Giulio Romano e di Primaticcio. Nel 1543 compare per la prima volta l'appellativo di Brusasorzi negli atti dell'Accademia. Dal 1551 prestò la sua opera nel Municipio di Trento, di cui portò a compimento le decorazioni e gli affreschi. Nel 1556 lavorò ad una serie di decorazioni nel Palazzo Vescovile di Verona. Dopo dipinse La cavalcata di Carlo V e Clemente VII nel Palazzo Ridolfi-Da Lisca, quindi la Madonna in gloria e due santi per la chiesa di San Pietro Martire a Verona nel 1566. Sue opere ed affreschi si conservano anche nella chiesa di Santa Maria in Organo, Palazzo Bevilacqua e nella Galleria degli Uffizi.

Fra i suoi pupilli vi furono Giovanni Battista Zelotti, Bernardino India, Paolo Farinati ed il figlio Felice, che fu in seguito molto attivo a Firenze. Ebbe altri due figli pittori: Giovanni Battista e Cecilia Brusasorzi.

Opere

Affresco della Caduta dei giganti nel soffitto del salone a Palazzo Porto, Vicenza

Alcune delle opere di Brusasorzi sono collocate in:

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autoritàVIAF (EN77198859 · ISNI (EN0000 0000 8344 8644 · Europeana agent/base/6644 · LCCN (ENnr2001003415 · GND (DE122509005 · ULAN (EN500020187 · CERL cnp00570089 · WorldCat Identities (ENnr2001-003415