Questura di Milano

La questura di Milano fu istituita nel 1859 con l'estensione alla Lombardia della legislazione del Regno di Sardegna dopo la Seconda guerra d'indipendenza.[1][2]

Ebbe sede nel palazzo demaniale posto in piazza San Fedele che era stato la Casa professa dei Gesuiti fino alla loro soppressione. In detti locali era conservato anche l'Archivio di Stato[3][4]

Continuò a sussistere una caserma usata come camere di detenzione per le persone rastrellate, per passare in genere al Carcere di San Vittore

Nel 1943 a seguito dei bombardamenti aerei subì danni gravissimi, a punto che la questura fu trasferita dapprima in via Rovello, poi nei locali di via Fatebenefratelli nell'edificio del Collegio Longone[5]

Morte di Giuseppe Pinelli

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giuseppe Pinelli.

Il 15 dicembre 1969 avvenne la morte di Giuseppe Pinelli in circostanze che dettero luogo ad aspre polemiche.

Strage della Questura di Milano

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: strage della Questura di Milano.

Il 17 maggio 1973, primo anniversario della morte del commissario Calabresi, avvenne ad opera di Gianfranco Bertoli, una strage in conseguenza della quale cinquantadue persone rimasero ferite e quattro persero la vita.

Note

  1. ^ Il regio decreto 23 ottobre 1859 emanato dal Ministro dell'interno del Regno di Sardegna Urbano Rattazzi fu esteso anche alla Lombardia, ancor prima della stipulazione della Pace di Zurigo che formalizzò l'annessione
  2. ^ Ministero Dell'Interno - Approfondimento
  3. ^ Elenco
  4. ^ http://www.examenapium.it/STUDI/Longone/
  5. ^ Questura di Milano (1859 -) – Archivi storici – Lombardia Beni Culturali